Copyright

Dopo innumerevoli miei scritti trovati in rete voglio ricordarvi che il plagio è un reato e che in base alla legge sul diritto d'autore il contenuto di questo blog non può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga chiaramente citata la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali, e che non venga alterato o trasformato. La maggior parte delle foto sono prese in rete, se ne siete proprietari e volete farle eliminare, contattatemi. Licenza Creative Commons I racconti erotici di Vuerre by Vuerre is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.

giovedì 9 giugno 2011

I lividi dell'anima



I lividi dell’anima, quanto tempo ci vuole perché guariscano?
Quelli sulla mia pelle, sul mio seno, sul monte di Venere, i segni dei morsi sulla schiena stanno scomparendo. Mi guardo allo specchio e vorrei fossero già cancellati, invece sono ancora lì, a rammentarmi quello che è stato.
E gli altri? Quelli che non si vedono ma fanno più male? Ci vorrà ancora tempo, ed io so aspettare. Come una lumachina chiusa nel proprio guscio, metterò fuori un’antennina e poi un'altra. Poi la testa ed alla fine camminerò di nuovo, ma con la mia casetta a proteggermi, stavolta.
Chi lotta contro i mostri deve fare attenzione a non diventare lui stesso un mostro. E se tu riguarderai a lungo in un abisso, anche l'abisso vorrà guardare dentro di te” disse Nietzsche in Al di là del bene e del male. L’abisso mi ha tentato fino a non rendermi conto di essere diventata un mostro io stessa. Anche io ho procurato ferite.
Quando sei dentro un’esplosione rimani abbacinata dai lampi e dai colori, dal vortice che ti solleva in aria, sbalzandoti in alto, stordendoti. Poi, dopo, quando ridiscendi e le schegge ricadono lentamente a terra, le prendi in mano e ti accorgi che sono solo dei cocci di vetro aguzzi, non brillano più. Fanno soltanto male e devi stare attenta a non tagliarti.

10 commenti:

  1. dicono che il tempo guarisca ogni cosa... anche se certe ferite non se ne vanno mai.

    RispondiElimina
  2. Solo chi ha dentro il caos può partorire una stella danzante.

    RispondiElimina
  3. Titanium@si certamente ci vorrà tempo e come tutte le esperienze anche questa, alla lunga, sarà formativa.

    Fidelio@Probabilmente è così, e quello che mi spaventa è proprio il caos che ho dentro.

    RispondiElimina
  4. Sai Vu, penso sinceramente che il caos porti all'ordine, c'è solo un passaggio temporaneo nel mezzo, che rigenera l'anima in un modo o nell'altro.

    RispondiElimina
  5. Non mi ero accorta che anche tu hai citato Nietzsche...
    Insomma un alternarsi tra Kaos e Cosmo, tra mondo primigenio e quello ordinato.
    E guarda caso Kaos in greco significa proprio abisso, quello citato da Nietzche
    Tutto ciò vale un ulteriore riflessione ed un nuovo post:-)

    RispondiElimina
  6. I lividi dell'anima guariscono sicuramente piu' tardi, ma averli significa aver scelto di vivere la propria vita da protagonista e non da spettatrice. Proteggersi troppo vuol dire rinunciare a vivere. Sii orgogliosa di avere il coraggio di vivere.
    Faby

    RispondiElimina
  7. Gli unici mostri che riconosco come tali sono coloro che si mascherano da perbenisti

    RispondiElimina
  8. Monsieur su quelli non ci sono dubbi!
    Felice che Lei mi abbia letto.
    Mercì

    RispondiElimina
  9. ECCEZIONALE COMPLIMENTI GLI INTRECCI DEL CORPO E DELL'ANIMA ...........LUTH

    RispondiElimina
  10. Maledetto il fiume dell'oblio!

    RispondiElimina

tdx