Copyright

Dopo innumerevoli miei scritti trovati in rete voglio ricordarvi che il plagio è un reato e che in base alla legge sul diritto d'autore il contenuto di questo blog non può essere riprodotto. Eventuali citazioni sono consentite solo dopo aver contattato l'autore, solo a condizione che ne venga chiaramente citata la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali, e che non venga alterato o trasformato. La maggior parte delle foto sono prese in rete, se ne siete proprietari e volete farle eliminare, contattatemi. Licenza Creative Commons I racconti erotici di Vuerre by Vuerre is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.

lunedì 2 marzo 2015

Io e te è come se avessimo fatto il militare insieme






“Io e te è come se avessimo fatto il militare insieme”.
Mentre lo diceva sono scoppiata in una fragorosa risata. Perché non era un momento qualunque, quando ha pronunciato questa frase, che farebbe pensare a due amici di vecchia data che si ritrovano davanti a una birra e non hanno alcuna attrazione reciproca.  No, noi eravamo in quella che un altro  amico chiama “l’ora della verità”, cioè quegli istanti dopo aver fatto sesso, quando in seguito al  volo tra le nuvole dell’orgasmo si sta lentamente ritornando su questa terra. Ecco sono quelli, secondo il mio amico, momenti in cui non si può mentire. In cui il corpo è indifeso come una lumachina senza il guscio. C’è chi ama restare abbracciato e sentire il calore del corpo del partner. Ci sono quelli invece che vorrebbero scappar via perché si rendono  conto improvvisamente che non sostengono una vera intimità.  

Lui se ne stava seduto sul letto, tutte e due le gambe stese sopra le lenzuola, e io ero ancora mollemente sdraiata  a godermi la soffice ricaduta dalle alte vette. E improvvisamente mi sono ritrovata a ridere tanto forte che sono presto ritornata alla realtà. Lui pure sghignazzava.

 “Perché?” Gi ho chiesto mentre ancora ridevo.

“Perché sei l’unica a cui posso raccontare tutto senza che tu ti ingelosisca. Con cui mi sento libero di dire qualsiasi cosa e so che non ti scandalizzeresti.”

Non è la prima volta che me lo sento dire. Eppure è strano che le stesse persone che hanno con me questo atteggiamento quasi cameratesco poi sono al contempo attratti sessualmente da me. Le due cose non sono in contraddizione? Non si perde fascino e attrattiva se ti vedono come un’amica confidente? Invece accade il contrario, e me ne stupisco sempre... perché se mi succede con una donna che si senta in vena di fare certe confessioni lo potrei pure capire. Ma se ad esempio  accade anche con un uomo, e si è alle prime fasi della conoscenza e seduzione reciproca, e  senza che io abbia fatto domande così specifiche lui si senta in dovere di raccontarmi particolari intimi di questa o quella ex come lo dovrei interpretare? Magari chiedendomi pure una opinione quasi fossi una psico-sessuologa o una erotic-coach  dispensatrice di consigli, come se fosse la cosa più naturale del mondo.  E senza che io abbia detto niente dei miei scritti, di questo blog, niente! Ma cosa ho scritto in faccia?

Allora qualche domanda me la faccio. Sarà che li faccio sentire a proprio agio? O perché  ho un approccio non giudicante e tollerante? Oppure  ho l’espressione da tigre del materasso e lo sguardo da mettimeloinmanosubito?

Mah! Comunque  a quel punto  mi scatta la sindrome Vergine di ghiaccio e stai sicuro che non te la do!

Vuchevuoleessertrattatadadonna


12 commenti:

  1. che ne pensi di questa mia riflessione? Perché io non riesco a spiegarmelo...

    RispondiElimina
  2. Salve dottoressa Vuerre con il suo permesso mi accomodo non so bene dove sul lettino o meno non vorrei essere sbranato dalla tigre del materasso.
    Intanto benritrovata dov'eri finita come stai, tutto bene spero, provo a dire la mia
    favorito dal fatto che io a differenza del tuo lui conosco già i racconti che scrivi sul blog a proposito non mi arrivano più gli aggiornamenti,
    da come ti esprimi si evince una notevole carica seduttiva grazie anche alle forme procaci e provocanti dell'autrice appunto
    che nel mio immaginario erotico associo con un pò di fantasia ad una divinità erotica stile maggiorata alla Stefania Sandrelli per intenderci,
    beh la tua morbidezza racchiude una forte attrazione verso il genere maschile che non resta indifferente
    però dalla tua spiccata personalità riesci a mettere a proprio agio l'interlocutore che si confida con te aprendosi, probabilmente trasmetti fiducia a pelle e sai ascoltare,
    anche chi magari caratterialmente può sembrare chiuso all'apparenza stando di fronte a te gli viene naturale svelarsi e raccontarsi senza timore
    poi se e quale battuta tirerà fuori dopo
    è chiaro dipende dal soggetto in questione,
    non avendo fatto il militare il sottoscritto non avrebbe avuto voce in capitolo circa il titolo d'apertura.

    Lode a te monumentale Vuerre!
    Cavallo pazzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben ritrovato Cavallino! Pensa che diversi anni fa un amico mi disse che gli ricordavo tanto la Sandrelli e io me la presi pure perché ha quasi venti anni più di me! Che sciocca vero? Avrei dovuto prenderlo come un complimento dato che è una donna molto femminile e sensuale. Riguardo alle notifiche... devo aver fatto qualche pasticcio, rimandami la tua mail a blogvuerre@gmail.com
      Vu

      Elimina
  3. Hai la capacità di mettere gli uomini a proprio agio, tutto qui. Magari si rilassano troppo ed esagerano

    RispondiElimina
  4. Hai la capacità di mettere gli uomini a proprio agio, tutto qui. Magari si rilassano troppo ed esagerano

    RispondiElimina
  5. Può essere cara Suomy....

    RispondiElimina
  6. Perché chi ha la fortuna di conoscerti rimane abbagliato dalla superiorità manifesta.
    Non solo sei donna, sei oltre la donna, la tua schiettezza è proverbiale.
    Sai carezzare e punire quando necessario.
    Quando parli dai idea di chi conosce come si vive... e chi sa come si vive può anche dare consigli.
    Sei un punto di riferimento.
    :)
    Bastone66

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh mamma Bas addirittura superiorità! Riguardo l'essere schietti sicuramente lo sono, e sul sapere come si vive...mah ... ho qualche dubbio...
      Comunque grazie, tu mi lusinghi sempre!
      Vu

      Elimina
  7. La seconda che hai detto... :-)))

    Tornando seri (eufemismo nel mio caso) probabilmente, piuttosto che "dare" un senso di sicurezza, sei tu che "risulti" così matura sotto l'aspetto della gestione della tua emotività durante tutti i giochi di sesso (prima, durante e dopo) che un uomo poi ritiene che tu non ti scomponga anche se si confida su vicende intime che tu non hai mai chiesto.
    Questo però... mia opinione personale ovviamente... sconfina in una mancanza di rispetto nei tuoi confronti perchè non hai mai messo la stola al collo e non hai mai detto:
    "dai filiolo... apri il tuo animo e racconta "sorella Vu" tutto quel che ti angustia..."

    Però... se ti arriva qualche proposta economicamente "sostanziosa" dalla CIA o dal KGB per sfruttare adeguatamente questa tua "predisposizione" alle confessioni spontanee... la prenderei in CONSIDERAZIONE, eh eh eh.

    Ciao ciao, lo Gnolo.



    p.s. salutami anche la tua compare altrettanto "gnoccolosa"... ciao ciao Faby :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda in effetti ora che mi ci fai pensare mi succede anche sul lavoro che qualcuno si confidi spontaneamente, evidentemente ho un aspetto che ispira...
      E riguardo alle confidenze sessuali qualcuno mi ha detto che io ne parlo con tale naturalezza che sembra tutto molto spontaneo. Potrebbe essere tutte queste cose, certo che come dici tu, in certe circostanze non mi piace molto.
      La Faby te la saluto, certo!
      Vu

      Elimina

tdx